A recipe of: c basics (Implementiamo le funzioni)

In questo tutorial andremo a conoscere le funzioni andando a implementare una semplice funzione.

Possiamo vedere questo tutorial come un’infarinatura generale giusto per andare a comprendere la logica di quello che stiamo andando a creare.

 

Ingredienti:

 

Che cos’e’ una funzione?

Possiamo vedere una funzione, come un vero e proprio “programma” a parte che il nostro codice puo’ andare a sfruttare.

E’ uno strumento molto potente che ci consente di andare a riutilizzare linee di codice senza doverle riscriverle ogni vollta.

Possiamo quindi, andare a creare funzioni contenenti parti di linee di codice che sappiamo dover andare a utilizzare piu’ volte.

Le funzioni in c possono ritornare un valore tramite il comando “return”, nel caso questo sia assente non ritorneranno alcun valore e quindi non potranno essere immesse nel lato destro di una espressione.

 

Calcoliamo le tabelline tramite una funzione

Mettiamo caso di voler creare la matrice delle tabelline che vanno da 0 a 10, per crearla tramite una funzione, potremmo farlo tramite il seguente codice:
#include ;
void tabellina(int);

int main()
{
printf("\n");
printf("Tabellina\n");
for(int i = 0; i <= 10; i++)
tabellina(i);

return 0;
}

void tabellina(int a){

for(int i = 0; i <= 10; i++){
printf("%d ",a*i);
}
printf("\n");
return;
}

Per prima cosa, in alto andiamo a dire cosa ci restituira’ la nostra funzione andandola a dichiarare, nel nostro caso sara’ la funzione stessa a restituirci i risultati delle varie tabelline e quindi non servira’ che ci restituisca niente possiamo quindi andare a dichiarare la nostra funzione con un void “void tabellina” e prendera’ in pasto un intero “dobbiamo dirgli di cosa deve calcolare la tabellina” quindi “void tabellina(int)”.

Una volta dichiarata la nostra funzione dobbiamo andarla a implementare e dirgli cosa deve fare

void tabellina(int a){

for(int i = 0; i <= 10; i++){
printf(“%d “,a*i);
}
printf(“\n”);
return;
}

una volta implementata dobbiamo richiamarla quando ci serve andandogli a passare i giusti valori

    for(int i = 0; i <= 10; i++)
tabellina(i);

Andando a eseguire il codice vi ritroverete con la matrice delle tabelline che vanno ad 0 a 10

 

 

Questo e’ stato un’esempio un po’ blando e carente di definizioni, ma si impara meglio con la pratica, quindi vi invito a provare a implementare questo codice, e altri semplici codici, per allenarvi con le funzioni e i vari concetti visti fino ad ora.

 

 

Saluti dal vostro nabbo Developer

Marco Tamagno

Facebook

Google+

Rispondi